Luca Zaia parla dell'Autonomia alla cena della Lega di Codognè e tutte le foto della serata

Grande serata all'insegna della Lega di "Marca". A Codogne' ieri c'erano tutti, dal sostenitore al militante, dai sindaci ai senatori per ribadire l'importanza della compattezza e dell'unita' necessarie per portare il numero piu' alto di comuni alla vittoria alle prossime elezioni amministrative, e non solo. Le europee saranno l'occasione per affermare con forza il desiderio di autonomia che rendera' le cose piu' facili per tutti.


AUTONOMIA. UN VIAGGIO IN AEREO CON DIFFICOLTA' E TURBULENZE MA CHE ARRIVERA' AL PORTO

Di autonomia ha parlato con forza il governatore Luca Zaia che assieme al sindaco Roberto Bet ha spiegato che "L'aereo che e' partito arrivera' alla meta. Ci saranno turbulenze e difficolta' ma alla fine l'aereo dell'autonomia arrivera' a destinazione.

"Quando vado a negoziare a Roma, dico ai miei interlocutori che con me ci sono gli oltre due milioni di Veneti che il 22 ottobre 2017 si sono espressi con un referendum in favore dell'Autonomia e non possono e non devono essere dimenticati. Un passo alla volta arriveremo insieme a destinazione" Ha esordito il governatore più amato d'Italia nel suo discorso davanti a centinaia di simpatizzanti della Lega. Nel video l'intervento integrale del Governatore






















Il sindaco uscente, Roberto Bet ha ringraziato tutti coloro che lo hanno sostenuto in questi dieci anni non facili. "Ho visto e sentito cose che voi "umani" non immaginereste mai" Ha esordito il giovane sindaco che dopo due mandati non potrà' ricandidarsi.






IL SOLDATO BET RESTITUISCE LA DIVISA DOPO DIECI ANNI


"Mi sento come un soldato al quale dieci anni fa e' stata affidato un fucile, una divisa, delle munizioni e al quale e' stato detto, va e combatti. Ho cercato in questi anni di dare il meglio di me stesso per il bene del paese,del territorio, della comunita', l'ho fatto con passione e slancio e se oggi vi chiedono di dove siete, dite pure orgogliosamente che siete abitanti di Codogné'. In questi dieci anni abbiamo fatto il possibile per rilanciare il paese, il suo territorio e le sue peculiarità come la #MelaCotogna che offre oggi incredibili possibilita' di sviluppo ai giovani imprenditori della zona. Spero, e mi auguro che chi verra' dopo di me possa continuare il lavoro svolto dalla mia amministrazione dando quella sicurezza e quella tranquillita' che derivano dal lavorare duro e senza paura, tipico della gente Veneta. Avere un sindaco della Lega oggi e' quanto mai importante per salvaguardare i nostri confini da una immigrazione selvaggia e tutelare inoltre le nostre tradizioni e la cultura che da secoli e' il fiore all'occhiello non solo in Italia ma nel mondo, dove i Veneti si sono sempre distinti per la loro voglia di fare e di progredire." La serata si e' conclusa con altri interventi tra i quali il segretario nazionale della Lega Gianantonio Da Re ed il sindaco di Treviso Mario Conte.

Da Re ha sottolineato la differenza che nel nostro territorio puo' fare un sindaco della Lega e ha invitato tutti a partecipare alle prossime votazioni amministrative ed Europee. La serata si e' conclusa con l'estrazione dei premi della lotteria. Il segretario della Lega di Codogne' Rosolen Graziano si e' aggiudicato il premio piu' ambito, un uovo di cioccolato artigianale da cinque chili. "Lo mangeremo assieme" Ha promesso. Magari il 28 maggio, per festeggiare i risultati delle elezioni









t

t













































Commenti