Salvini. Il video in risposta alle polemiche sul selfie con pane e Nutella.

Non sanno più dove appendersi per criticarlo.

 Matteo Salvini pubblica un selfie mentre mangia una fetta di pane con la Nutella e viene attaccato tutti per averlo fatto. Cosa dovrebbe fare il ministro degli interni secondo coloro che lo criticano?

Spargersi il capo di cenere e prendersi a scudisciate ogni volta che succede un evento tragico in Italia? Dovrebbe ad ogni terremoto, ad ogni alluvione indossare la maschera affranta e fare penitenza? 

Non è forse meglio che invece si mangi un buon panino e si rimbocchi le maniche, come sta facendo, per rimediare a tutti i disastri (non naturali) causati dalla mala gestione dei precedenti governi che stavano buttando il Paese Italia nella "spazzatura"?
La foto che appare sulla pagina di Matteo Salvini oggi,
giorno di S.Stefano 2018.


Ecco il video con cui Matteo Salvini ha risposto alle critiche per aver "peccato" mangiando un panino con la Nutella e postando il selfie su Facebook.. "invece di.. " e giù critiche da giornali e social.





E da chi arrivano le critiche  se non  da coloro che avrebbero il dovere di andare a rivedere tutte le cazzate che ha sparato Renzi in tutti gli anni che è rimasto (purtroppo) in sella, e al comando del Paese, sfornando un disastro dopo l'altro. 

Mi rendo conto che   il ministro dell'interno può difendersi da solo, ma con i continui attacchi  ridicoli, voi che avete buttato il meglio del Paese alle ortiche fate proprio pena. E' il classico modo di comportarsi, fanciullesco direi, di chi non ha altri argomenti difensivi, o di discussione, se non attaccare l'avversario in ogni modo possibile, pur di cercare di screditarlo.

 Pensate a tutte le puttanate e le bugie che ha detto Renzi,e cito "Se dovessi perdere il referendum me ne andrò dalla politica". Il pinocchio Toscano, mister bugia facile,  è ancora lì, eletto senatore.

Si, senatore, con un lauto stipendio,  perché la faccia si può perdere in Italia, ma la sedia è incollata al culo con il super attack, ed è faticoso rinunciare a tutti i benefici che derivano da esserlo.

Renzi ha la sindrome della "Betonega" ( La sciura di paese che non riesce a frenare la lingua). Lui deve parlare, parlare,e parlare.
 Non riuscirebbe  a stare zitto più di due ore. La sua bocca deve muoversi dieci ventimila centomila volte al giorno, altrimenti il poco cervello che ha dimostrato di avere,  non ricarica.

Meglio allora  prendersela  con Salvini perché fa un selfie con la Nutella?. 

Meglio lasciar perdere.Ormai ciò che resta del PD si commenta da solo. Sterili polemiche,  invece di collaborare  per costruire un'Italia migliore non fate che fomentare odio, uno contro l'altro, come fosse una partita di calcio, dove in nome del risultato, bisogna vincere ad ogni costo, pur sapendo che le vittime del gioco subdolo saranno gli Italiani,i più deboli, i pensionati, i disabili, i disoccupati.

Abbiamo capito da tanto,che della povera gente che soffre non ve ne frega una mazza. Guardatevi allo specchio, al mattino, se vi lavate la faccia,  e osservatevi, guardatevi negli occhi. Li, dietro, dentro di voi dovrebbe esserci una coscienza, ma ne dubito. Se ne fosse rimasto un briciolo fatevi un piccolo esame e traete le conclusioni. Ciò che fate, i lauti compensi che lo stato vi elargisce, sono diretti ad un fine comune per aiutare l'Italia e gli Italiani che soffrono a stare meglio oppure lo fate solo per voi stessi e per i vostri beceri interessi personali? Rispondete alla domanda e poi andate a fare il vostro lavoro.

Anche per voi arriverà il giorno del giudizio, come per tutti i mortali, e le uniche cose che porterete nell'aldilà saranno le opere buone che avete fatto. Il resto lo dovrete lasciare, e non vi ricorderà più nessuno. Guardatevi allo specchio, se ci riuscite.Meditate, se vi è rimasto un briciolo di coscienza e di responsabilità verso la povera gente che in Italia sta soffrendo anche a causa  vostra. Altro che criticare uno perché  mangia un panino con la Nutella a colazione.

0