Codognè Villa Toderini ed il Concerto della Filarmonia Veneta. Una fantastica esibizione per una serata indimenticabile

Voglio iniziare  la serie dei brani registrati durante il meraviglioso concerto tenutosi nel parco antistante la meravigliosa Villa Toderini a Codognè mercoledì scorso (www.villatoderini.com) condividendo questo che è e rimane il mio favorito. La luna, le stelle, la serata calda di luglio, tutto era perfettamente in ordine per un'esibizione degna dei migliori teatri del mondo. La Filarmonia Veneta diretta con grande maestria dal grande protagonista il direttore d'orchestra Il Maestro Diego Basso e l’Orchestra Regionale Filarmonia Veneta,Che ha scelto un repertorio inedito, dedicato al Centenario della Grande Guerra. I Suoi commenti e le informazioni sul conflitto che devastò il mondo e in particolare la nostra Terra Veneta, hanno veramente dato un'impronta unica a questa stupenda esibizione, rendendola un evento memorabile

“Coraggio e Sacrificio al Fronte” - Concerto per il Centenario della Grande Guerra, questo il titolo della serata benefica dedicata alla Croce Rossa Italiana – Comitato Locale di Conegliano
Oltre che a sentire le  canzoni della Prima Guerra Mondiale, che hanno raccontato   una guerra fatta di coraggio e di sacrificio, descrivendo luoghi di battaglia, i feriti, i morti, i mutilati,i ciechi, i sordi; tutti i soldat feriti, almeno il 90% che hanno partecipato alla Prima Guerra Mondiale hanno portato con se qualche cicatrice sul loro corpo. Da quì il grande impegno della Croce Rossa che con le sue infermiere, schierate per la prima volta a conforto e sostegno dei soldati feriti, hanno dato un contributo umano insostituibile che continua a tutt'oggi in tutto il mondo. Un grazie a tutti è stato espresso dalla dottoressa Lisa Tommasella, moglie del sindaco Roberto Bet, che personalmente ha curato i dettagli della manifestazione in tutti i dettagli, coadiuvata da un'esercito di volontari che assieme a lei si sono prodigati al fine del meritato successo di pubblico che l'evento ha avuto in un "Piccolo paese che è diventato per una serata un centro culturale mondiale" come ha affermato lo stesso primo cittadino,orgoglioso che questo sia potuto accadere grazie allo sforzo e alla collaborazione di tutti. In primis la famiglia Bonicelli che ha aperto le porte dello splendido Parco antistante la villa, dove il pubblico ha assistito attonito e meravigliato ad un'esibizione che ha fatto accapponare la pelle agli esperti di musica e ai neofiti. Un Veneto che non sa solo lavorare, ma che sa creare Cultura con la C maiuscola. Un Veneto che con le sue meravigliose ville Palladiane è e rimane una regione unica al mondo e degna di essere conosciuta e valorizzata per le sue peculiarità.
-          Villa Toderini De Gajardis è stata costruita dalla stessa famiglia Toderini di cui la triste e recente perdita di Villa Toderini Fini lungo la Riviera del Brenta, completamente rasa al suolo dalla tromba d’aria di mercoledì 8 luglio.


Commenti