Centomila gavette Berlusconi Centomila


">

(by pio dal cin) Centomila gavette di ghiaccio che battono su un tavolo, lungo quanto i chilometri percorsi dagli Alpini in rotta dopo la campagna di Russia. Un rumore assordante caro Berlusconi che dovrebbe risuonare nella tua testa e in quella di coloro che a spada tratta difendono l'operati di Mussolini.

No Berlusca, non sono un comunista, ne uomo di sinistra. Come tanti altri Italiani ho creduto in te nel passato; ora non piu'.
avresti fatto una miglior figura a rimanerw nelle retrovie della politica; nel bene e nel male hai gia' dato ( o preso a seconda dei punti di vista) piu' del necessario.

L'altro ieri raccontavi di come inseguivi la tua segretaria perche' sei un "monello" come tu stesso ti sei definito.

Mi riesce ancora difficile capire come fai a preferire lo scontro con Bersani, Casini, Fini o Vendola, invece che defilarti in una bella isola dei Caraibi a passare gli ultimi vent'anni a fare il pascia'.

Oramai di te e' stato detto e scritto di tutto, non preoccuparti, la storia parlera' di te, ma adesso basta vederti dappertutto.

Ieri, per me hai veramente " cannato" la scelta della dichiarazione e del giorno.

Mussolini ha trascinato l'Italia in una spirale di guerra che ha fatto soffrire milioni di Italiani. Ricordaelo nel giorno della Shoah e' totalmente fuori luogo.

Dire che ha fatto delle cose buone e' come dire che Hitler aveva un cuore, in fondo: completamente Assurdo!

Centomila gavette Berlusconi. Centomila ragioni per non difendere chi ha fatto un patto scellerato che rimarra' un'onta indelebile nella Storia d'Italia.


Certo, il monento che stiamo passando non e' tra i migliori, ma il sacrificio di tante persone che hanno lottato contro la dittatura che si stava imponendo in Europa
ha permesso e ci permette anche in queste elezioni di scegliere liberamente chi andra' a governarci.

Tranquillo, Berlusca, non votero' per te, ma neanche per Bersani ne per Monti che si e' alleato con il Gatto( Casini) e la Volpe(Fini) nel nome di un centrismo riformista che sia tu che io sappiamo non funzionera'.

Di Vendola e Ingroia non parliamo nemneno. Grillo? Dice cosa andrebbe fatto veramente: tutti a casa, ma non si e' ancora reso conto che le Lobbies parlamentari se lo mangeranno vivo una volta sbarcato a Roma.

Nessuno che abbia proposto " Rinunciamo al finanziamento pubblico ai partiti ed instauriamo un fondo di solidarieta' per le persone bisognose d'aiuto ( e sono tante in Italia sulla soglia della poverta' mentee voi politici sguazzate in un lusso che per usare le parole del Manzoni " Urla vendetta al cospetto di Dio").

Personalmente penso che queste elezioni non meritino nessun voto. Tutti avete schifato il povero Popolo Bue, e credo che qualsiasi governo esca da queste scellerate elezioni , qualsiasi inciucio o alleanza, non durera' piu' di tre mesi.

Quel che preme di piu' alla politica adesso, e' testare la voglia degli Italiani a venure alle urne. una voglia che si sta pericolosamente teasformando in desiderio di menare le mani.

0