Il Papavero e la Margherita.Storiella breve per bambini. (copyright pio dal cin 2018)


Margherita viveva in un campo verde. Il sole l'accarezzava con il suo tepore ogni giorno, di tanto in tanto cadeva la pioggia che la rinfrescava. Margherita era sola in quel piccolo paradiso, non c'erano altri fiori vicino a lei. 
Un bel giorno cambiò tutto. Il vento che soffiava da Est portò con se un semino che andò a conficcarsi nel terreno vicino a Margherita.

Lei lo guardò ogni giorno mentre cresceva sempre più alto. Crebbe fino a superarla in altezza. Continuò a crescere così tanto che non poteva nemmeno vedere che fiore fosse, tanto era alto.

Iniziarono a parlarsi, senza vedersi. Diventarono amici. Margherita era un po' timida, ma anche lui non era da meno. Le aveva detto un giorno, che il suo nome era "Papavero".

Lei si sentiva troppo piccola per lui. Lui troppo alto per lei.

Un giorno però, Margherita si fece coraggio e disse: "Papavero, puoi guardare giù?" 
Lui piegò la testa e la vide per la prima volta. Era così bella con i suoi petali bianchi.

Papavero nel guardarla divenne rosso, lei gli sorrise, e da quel giorno vissero, insieme, per sempre nel loro piccolo paradiso felici e contenti.

Morale della favola: Le diversità e la timidezza non devono essere motivo per non comunicare agli altri come ci sentiamo
0