La creatività viene dal cuore. Piccola storia di un servizio fotografico per il Gallileo di Lignano.


Un'amica di Valdobbiadene mi scrive su Messenger: "Quando facevo la PR non mi sentivo libera. Avevo dei paletti che riducevano il mio potenziale creativo; dovevo stare attenta a troppe cose e ne andava molto del risultato finale". Parole sante! I creativi vanno lasciati liberi come le farfalle. Se la fiducia è alla base del rapporto chi deve creare si sente di esprimere la sua "arte" al meglio e di solito il risultato è soddisfacente per tutti. Un creativo non è un matematico, un calcolatore, un pragmatico. Di solito è una persona che fa con grande passione il suo lavoro e ci mette il cuore.

Oggi è domenica. Uscendo nella tarda mattinata per comprare dei fiori, leggo questa frase:"La creatività viene dal cuore" La prendo in prestito come spunto per scrivere questa piccola storia.


                                           UN SERVIZIO FOTOGRAFICO

Quanti ne ho fatti dal 1986 quando inizia a fare il reporter a Venezia non ricordo più. Il compito è "semplice": Fotografare il nuovo locale, a Lignano www.birreriagallileo.it (aperto tutti i giorni dalle 17:00 alle 2:00 -cell 3443458185) della MAX CONSULTING.
Accetto volentieri il compito, soprattutto perché  Max Cappellotto, il proprietario e geniale ideatore di questa catena di "ristoranti" speciali,mi dice solo "Si, vai e fai". Niente altro. Non faccio domande. E' bello penso (mentre percorro la A 28 e poi la A4 per uscire a Latisana da dove raggiungerò Via Italia 46 a Lignano) avere  questo tipo di libertà creativa, ma allo stesso tempo è una grande responsabilità. Mi piace la sfida e ho tutto l'equipaggiamento necessario per fare un buon servizio. L'inseparabile NIKON e la Fotocamera a 360 gradi che mi permetterà di dare una visione del locale del tipo Google Maps  o del nuovo Instant Street Views

LA SCELTA DEL POSTO
A un anziano miliardario Americano un giorno venne chiesto:"Qual'è il segreto del suo successo economico? Ce lo può sintetizzare in TRE parole?" L'anziano sorrise, guardò il reporter e disse: "Certo, eccoti le TRE parole: LOCATION LOCATION LOCATION. Forse Max non ha mai sentito questa storiella (vera) ma se date una breve occhiata ai luoghi dove ha aperto i suoi "ristoranti di tendenza" vedrete che la "Location" è sempre azzeccata e non a caso.

Gli ombrelloni rossi del Gallileo scendendo dal ponte

LA DARSENA 
Percorro a piedi il ponte che sovrasta la darsena. Sono da poco passate le 18:00 e  la luce del tramonto conferisce a tutta la zona un'aria a dir poco poetica, rilassante. Il profumo del Galletto alla Brace pervade l'aria e mi soffermo, con il menù in mano per fare una foto che renda un po l'idea 
La darsena verso Ovest
La darsena verso ESt

E' ancora presto per mangiare (anche se il ristorante è già aperto) e la gente arriverà più tardi. Approfitto quindi per fare alcune foto che rendano l'idea di come  è il  locale così, senza gente.






I GALLETTI ALLA BRACE GIOIA PER GLI OCCHI E PER IL PALATO

Mentre aspetto che arrivi un po di gente faccio una visita al "fuochista" Michele che sta preparando con grande professionalità e attenzione una sfilza di Galletti alla Brace che solo a guardarli ti verrebbe di mangiarteli tutti. Il profumo è così esilarante che per un momento quasi mi dimentico perché sono venuto qui.






Davide, il manager, gentilmente prepara uno dei galletti per una foto, con una buona birra bionda. Cosa può desiderare di meglio una persona affamata un sabato sera qualunque?





Pian pianino il locale si riempie di gente. Il clima è festoso e tranquillo.I piatti ritornano tutti vuoti (segno che i cuochi ed i fuochisti hanno fatto egregiamente il loro dovere).



I Galletti in partenza per i tavoli sotto l'occhio attento di Davide che tutto sia a posto

Un gruppo di amici ha deciso di festeggiare stasera qui, e sembrano tutti felici





                               La gente affolla i tavoli e sembra  felice di quello che trova




                               Le  birre bionde e rosse, ma anche ottime grappe di qualità


                                           NON SOLO GALLETTO ALLA BRACE








Il Galletto come al solito è ottimo. Stasera però mi spingo oltre e voglio assaggiare anche un Angus Burger.



Ho trascorso circa dieci anni nella bellissima Miami. Vi assicuro che non ho mai mangiato un hamburger così delizioso. Veramente da provare.

Guardo l'orologio. Sono le 23:00. Do una rapida occhiata alle foto (anche quelle a 360 gradi che troverete tra poco sulla pagina Gallileo Lignano Sabbiadoro  il blog  non supporta le immagini a 360 gradi.

Ho finito il mio lavoro e sono veramente soddisfatto di quello che ho visto. Ho visto che anche in  momenti di crisi la grinta e la tenacia dell'imprenditoria #Veneta non molla mai, anzi, una conferma che nel nostro i di DNA c'è il coraggio e la determinazione di superare le difficoltà e stare al passo con i tempi, creando postlavoro e non inutili lamentele e chiacchiere. Il personale che ho incontrato, era giovane, motivato e all'altezza di un locale che assieme agli altri è un'eccellenza di gusti, di qualità e di prezzi alla portata di tutti e che rappresenta sicuramente un "trend" di successo destinato a prendere piede anche grazie alla formula del Franchising . Un esempio è il nuovo locale inaugurato lo scorso 8 Maggio a Codognè  il Mr Johnny Pubistrot che grazie all'idea di Max Cappellotto sposa il Pub Inglese con il Bistrot Francese.

Altro esempio della caparbietà di questo giovane imprenditore #Veneto (da poco papà per la seconda volta) è sicuramente il "capostipite"Gallileo Fontanelle  seguito poco tempo dopo da  The Corner Take@Home a Oderzo  (non mancate alla serata #Tirolese il 17 Maggio )

in collaborazione con la Pergola Imperiale

E ultimo ma non ultimo il locale di Portogruaro

Un grazie alla Tribuna di Treviso per l'articolo di oggi



0