Venezia - Ponte del Diavolo- Perché si chiama così?




E' un ponte in fondamenta de l'Osmarin, e prosegue nella Calle del Diavolo, che finisce nella Calle dei Preti. Conosciuto anche dai Veneziani come "Ponte della Tentazione". La leggenda racconta di uno zio che stava accompagnando il nipote a prendere i voti come sacerdote.Mentre attraversavano il ponte si avvicina una fanciulla che guardando il giovane lo avvicina e inizia a spogliarsi invitandolo senza mezzi termini ad un "incontro carnale". Lo zio capendo che si trattava del diavolo (era un noto esorcista) prese la sua croce da esorcista e invitò la fanciulla  a rivelare la sua vera natura. La ragazza (diavolo) scappò infuriata bestemmiando e dando in escandescenze e non si fece più vedere.
Questa è la leggenda. L'origine del nome sembra essere dovuta alla vicinanza di due monasteri, uno maschile (San Severo) e uno femminile (San Zaccaria) che erano collegati proprio da questo ponte e la dice lunga su quello che succedeva all'interno dei due conventi nel XVI Secolo.
0