Supporta gli artisti viventi (quelli morti non ne hanno bisogno)

Appunto. Siamo sempre messi in fondo alla lista. Un caffè? 1 Euro, Un litro di latte 1 Euro, un kilo di pane "tot" Euro. Poi ti chiedono di fare delle foto e le vogliono gratis "Già cosa vuoi che sia per fare una foto son capaci tutti" E allora perchè non ve le fate da soli e ci lasciate in pace grandissime teste di %%&/%/%..? L'arte in qualsiasi forma, specie per i più piccoli ( e per più piccoli intendo quelli che in un mondo di ladri non si sanno barcamenare con mente inprenditoriale perchè il creativo è fatto così il più delle volte) dev'essere gratuita non so capire per quale algoritmo. Poi, naturalmente ci sono i figli di papà che possedendo mezzi e soldi riescono comunque a sfondare anche se non sanno la differenza tra un grandangolo ed uno zoom. Come allora supportare i "piccoli"? Aprendo le porte, dando loro una possibilità di mettersi in mostra, sponsorizzando i loro sforzi, aiutandoli nell'esplicare formule e formulari burocratici che ostacolano a volte la promozione della loro arte. Quando poi se ne vanno al Creatore ecco arrivare gli avvoltoi pronti a pasteggiare e a festeggiare comprando e vendendo, mentre il povero cristo ha lottato tutta la vita per portare avanti un'esistenza dignitosa per se e i propri figli. I creativi, gli artisti non sono imprenditori di loro stessi e hanno bisogno di aiuto. Grazie Sergio Zanellato per questo post, semplice ma che racchiude in se enormi verità.http://www.codognetreviso.com/2015/10/le-foto-e-i-video-di-tutte-le.html
0