Luca Zaia sconfitto dalle primarie del PD? Sarà il peggior boomerang per la sinistra.

Si stanno scaldando i motori a sinistra. Tre candidati, tre cavalli di razza(dalle nostre parti significa "anitra") Tre cavalli di anitra per sconfiggere Luca Zaia che tra l'altro oggi è andato in Russia a difendere il diritto dei Veneti a continuare il rapporto commerciale che Roma vorrebbe impedire a causa della guerra in Ucraina. A Roma le partite IVA che vivono con la Russia sono ben poche. Molte di più nell'operoso Veneto che come sempre, alla fine deve pagare per le cretinate che fanno laggiù nella capitale senza veramente sapere che male stanno facendo all'economia Veneta (e probabilmente non glene frega una mazza).
I tre candidati della sinistra si scontreranno per decidere chi dovrà affrontare Luca. Due donne e un uomo. Le donne del PD, l'uomo dell'Italia dei Valori. Lui potrebbe benissimo stare a casa; con tutto il rispetto che ho per la gente di Sicilia quali persone con sani principi, sarà veramente difficile che un oriundo Siciliano riesca a diventare governatore del Veneto al posto del Venetissimo Luca Zaia.

Le due donne? Tanto di cappello, e di baciamano...però, attente signore della sinistra perchè a differenza di quel che dice  "faccia da COOL" (renzi) l'astensionismo che lui ha dismesso come "non rilevante" e facendo le spallucce a milioni di gente che è rimasta a casa perchè di politica non ne può veramente più sentire parlare, voi due pagherete il prezzo più alto. Come? Vedrete quanto bassa sarà l'affluenza. Toccherà i minimi storici. Se non ci credete tornate a rileggere questo post dopo che saprete i risultati e solo allora  vi renderete conto della terribile mazzata sulle balle che il vostro leader si è dato da solo "snobbando" di fatto in tutti i TG (dove appare troppo,troppo,troppo troppo troppo troppo troppo spesso) la gente dell'Emilia Romagna che non ha votato. )
Salvini invece che è un cavallo Arabo (per la qualità, non per provenienza geografica s'intende) ha capito l'importanza di questo segnale forte che viene dal "partito del silenzio" che sono gli astensionisti e ha promesso che farà di tutto per farli tornare fiduciosi nella politica dei fatti, non delle parole.

Preparatevi quindi signore, ad una grande delusione. Si, forse i soliti militanti della sinistra verranno a votarvi e magari saranno disposti anche a pagare 2 Euro (fate ancora pagare per votare?) pur di dire "c'ero anch'io"; ma saranno veramente pochi e per scardinare Luca dal suo posto avrete bisogno di qualcuno che parli poco e faccia tanto (proprio il contrario di faccia da COOL). Date pure un esempio di grande democrazia indicendo queste primarie mentre la democrazia nel Paese non esiste da troppo tempo. Fareste meglio a consigliare il vostro leader a togliere le tasse a quie poveri disgraziati che hanno subito alluvioni, calamità naturali, terremoti, invece che posticipar loro le cartelle delle tasse per un o due mesi. Date la sveglia a quel vostro amato leader che è diventato onnipresente e onnisciente. Fin'ora le chiacchere inconclusive non hanno migliorato la nostra vita di dipendenti o di piccoli impresari di nemmeno un millimetro. Mi spiace che sarete voi, signore della sinistra, con tanti buoni propositi forse ma con pochi dati alla mano ( a parte le chiacchere di renzi) a beccarvelo in testa il BOOMERANG dell'astensionismo, e questa volta non verrà da destra ne da un pianeta alieno; saranno i vostri stessi a snobbarvi, perchè in Veneto, mentre l'acqua ed il fango invadevano le case, lo sanno tutti dov'era il vostro bel Renzi: in Kazakistan a fare chissà che cosa. Un leader serio sarebbe rientrato immediatamente a vedere cosa stava succedendo, come il 2 Agosto scorso quando mi sono recato al Molinetto della Croda a Refrontolo per documentare fotograficamente l'accaduto. Luca Zaia erà li, sul luogo del disastro a parlare con la gente, con i soccorritori, con gli ingegneri, per cercare di capire cos'era in realtà successo quella maledetta sera. Altro che Kazakistan di Renzi. Luca era in Russia oggi e continuerà a difendere il suo popolo Veneto perchè Luca ci crede. Voi pagherete lo scotto di un leader troppo innamorato di Roma della Merkel e di un'Europa che per noi Veneti non ha mai fatto un tubo.
0