Se Grillo, Se Renzi, Se Bossi...

Roberto Calderoli
Roberto Calderoli (Photo credit: Wikipedia)
Italiano: Luca Cordero di Montezemolo
Italiano: Luca Cordero di Montezemolo (Photo credit: Wikipedia)
Italiano: Matteo Renzi è un politico italiano,...
Italiano: Matteo Renzi è un politico italiano, attuale sindaco della città di Firenze. (Photo credit: Wikipedia)
English: Beppe Grillo, Italian comedian, activ...
English: Beppe Grillo, Italian comedian, activist and blogger. (Photo credit: Wikipedia)
(by pio dal cin)

Se +Beppe Grillo  crede di rivoluzionare il Paese con grida, urla e attaccando tutto e tutti si sbaglia di grosso. Il successo delle ultime elezioni è stato solo un fuoco di paglia. Gli elettori stanchi si sono riversati sul Movimento per protesta e per vedere se, come diceva il Grillo Nazionale "avrebbe aperto il Parlamento come una scatola di tonno". Se aspetta di mangiare quel tonno, +beppe grillo  morirà di fame. Gli elettori stanchi di aspettare e di vedere risultati promessi ma non ottenuti non lo voteranno piu'. Sarà una fortuna se arriverà al 10%

Se Matteo Renzi fosse stato il "grande carismatico della sinistra" come ha voluto far credere, avrebbe fatto meglio ad agire invece che a sparare e a pontificare a destra e a manca, salvo poi non prendere iniziative concrete. Mi ricorda tantissimo Luca di Montezemolo che per anni e anni ha cercato di insegnare a tutti come far bene politica. Quando poi veniva l'ora di schierarsi arrivavano le scuse e non lo ha mai fatto. Tutti bravi a criticare dall'esterno, come Diego Dalla Valle. Pontificare e criticare ma scappare quando il caldo diventa insopportabile in cucina sembra lo scappare sia lo sport preferito di questi tre personaggi. Renzi avrebbe dovuto sfruttare meglio l'onda del successo che sembrava averlo baciato dopo le primarie del Pd. Non lo ha fatto, mancanza di cohones? Boh, chi lo sa. Anche lui, come Grillo finirà per leccarsi le ferite dopo eventuali nuove elezioni, che tutti sventolano come una specie di spauracchio ma che pochi veramente vogliono.

Se Bossi spera di avere ancora i numeri di una volta si sbaglia di grosso. In un articolo sul Corriere della Sera di oggi appare in una foto con lo xenofobo razzista Calderoli, che in un Paese moderno (non certo l'Italia) sarebbe stato cacciato dal Parlamento e non sarebbe rimasto al suo posto dopo le dichiarazioni contro la ministro di colore Kyenge.

Se Bossi crede di poter ricomporre le fila di una Lega Nord che di fatto non esiste più, sbranata e distruttasi da sola in poco meno di due anni a causa di scandali e ruberie che si era fatta paladina di dover combattere e nelle quali è affondata più velocemente di un moderno Titanic, si sbaglia di grosso.

L'unica speranza per i leaders onesti e non bellicosi sarebbe stata qulla di rifondare una Lega Nord fatta di quei pochi volti conosciuti ed ancora apprezzati per la loro capacità ed onestà, ma ormai è troppo tardi. Bossi si potrà illudere, e magari gli farà anche bene al morale, ma i numeri gli saranno spietatamente contro perchè gli elettori non perdonano certi scivoloni.

Cosa succederà a questo governo Letta non si sa. L'unico dato di fatto è che le larghe intese suonano bene sulla carta ma in realtà lo sappiamo tutti che Pd e PdL non possono durare a lungo. Convivere come separati in casa cercando di non farsi troppo male è stata la parola d'ordine, fino alla sentenza di Berlusconi. Quanto durerà ancora non è dato a sapere. Tornare alle elezioni con il "Porcellum" (complimenti a Calderoli) sarebbe un suicidio politico per tutti. Un vero giallo, con diversi possibili scenari a sorpresa, tutti comunque con un sola unica "vittima" accertata: Il Popolo Italiano, che stanco di tutte queste beghe e ruberie, sarà comunque costretto a pagare per una classe politica già strapagata ed inetta
Enhanced by Zemanta
0