Perchè Gentilini non vincerà le elezioni a Treviso

(by pio dal cin) Gentilini mi piace e mi è sempre piaciuto. Certo con le sue tante dichiarazioni ha sollevato immensi polveroni, critiche, querele e denunce, perà una cosa gli va riconosciuta, e non è poco con i tempi  che corrono: E' sempre stato diretto, schietto e sincero. Queste doti appartengono a un DNA che purtroppo anche nel nostro Nordest vanno scomparendo. Dire la verità puo' costare ed è preferibile dalla maggioranza rifugiarsi in facili bugie o atteggiarsi con maschere e travestimenti facili per nascondere i propri pensieri pur di salvare la faccia (specie in politica). Lui no. Genty le spara dirette, senza mezzi termini, senza paura di essere smentito, perchè lui è fondamentalmente onesto. Quello che ha fatto per la Citta' di Treviso, nel bene e nel male, lo ha fatto con senso di responsabilità e spinto da un profondo affetto che traspare da tutte le sue dichiarazioni pubbliche.
Domani a Treviso si vota. Lo Sceriffo pero' non ce la fara' questa volta ad essere rieletto primo cittadino. Lo dico con una nota di amarezza perchè come ho detto sopra stimo la sua sincerità però bisogna analizzare la situazione con la  freddezza che richiedono i cambiamenti che ci sono stati nel Paese dopo le Elezioni Politiche e all'interno della Lega Nord

In Primis

Le lotte intestine alla Lega Nord hanno decretato un flop alle urne a Febbraio che era difficilmente prevedibile fino a qualche anno fa. Gli scandali della famiglia Bossi, l'ngerenza di Tosi (peraltro appoggiato dallo stesso Gentilini) verso alcuni  membri della Lega Nord non è andata giu' a tanti Leghisti, che hanno dirottato il proprio voto cerso altri lidi quando non hanno preferito astenersi. L'effetto boomerang che questi avvenimenti hanno avuto sulla Lega Nord saranno ancora visibili dopo la votazione di Domenica e di Lunedi' a Treviso e anche in tutti gli altri paesi della Marca dove si andrà al voto.

Voglia di Cambiare
Questo sarà un'altro dei fattori che giocherà contro la rielezione dello Sceriffo Sincero. Treviso come tutto il Nordest e l'Italia soffre di una crisi spaventosa. La tendenza in politica è sempre stata quella di far cadere la colpa su chi governa, e queste elezioni non faranno eccezione. La voglia di vedere delle facce nuove schiaccerà Genty alle urne.

Il Fattore Età
Giancarlo Gentilini dall'alto dei suoi quasi Ottantaquattro anni è un "vecchietto" arzillo, pieno di energia e con la mente a posto, non c'è che dire, nessuno lo puo' negare. 
L'anagrafe giocherà a suo sfavore questa volta, e gli elettori penseranno che, nonostante la sua famigerata grinta, lo Sceriffo non durerà in eterno (personalmente gli auguro altri vent'anni) e questo non lo favorirà.

Chi vincerà? 
Sinceramente non mi sono "studiato" i candidati che ho visto qua e la sui media. Di sicuro posso dire che il Movimento Cinque Stelle di Grillo perderà motissimi consensi in quanto la politica del "ti trovo non ti trovo su Internet" non sta funzionando. Forse quel signore distinto che ha comprato il "Treviso Calcio" a due giorni dalle  elezioni?  Sembrerebbe lui il più "papabile" anche se visto così, senza conoscerlo troppo, da un po' l'impressione di essere una specie di "Berlusconi de noaltri" 

Concludo
Da Trevigiano (anche se di provincia) augurando tutto il bene di questo mondo a Genty, lo ringrazio per la simpatia e tutte le risate che mi ha fatto fare in questi anni con le sue battute schiette e sincere. Sono contento di aver conosciuto una persona come lui, perchè, come ho detto sopra, ormai di quelli come lui "hanno buttato via lo stampo".

Non se la prenda troppo a cuore Giancarlo, quando le urne non le daranno ragione; lei ha già fatto tanto per la sua amata Treviso e sarà sicuramente ricordato per la  passione e l' amore che l'hanno tenuta in Città anche quando avrebbe potuto aspirare a poltrone ben più alte.




Enhanced by Zemanta
0