Napoli Napoli Bella Città....

Ho 54 anni. Da bambino ricordo un paio di filastrocche sulla città di Napoli. La prima: "Napoli Napoli Bella Città...Stronzi di qua e stronzi di la" e la seconda: "Vieni a Napoli e poi muori dalla puzza e dagli odori". Come si vede le cose non sono cambiate e non c'è niente di nuovo nel fatto che a Napoli ci sia la puzza e gli odori. Sembra quasi un marchio di fabbrica. A quei tempi però nessuno ci faceva caso. I media non erano così scatenati, anzi la televisione, diabolico marchingegno, stava facendo da poco la sua apparizione( e non si pagava il canone).Che  Napoli puzzi quindi, che piaccia o no è da mezzo secolo diventato uno stereotipo, quindi non facciamoci meraviglia delle 4000 tonellate di rifiuti che si sono viste in TV in questi giorni. Quello che è cambiato nel corso di quasi cinquant'anni è il valore della "MONNEZZA".  I rifiuti lasciati per strada vengono bruciati e diventano improvvisamente "Speciali". Costa di più smaltirli. Lo capisce anche un bambino che un business così lucrativo non viene lasciato da gestire a chiunque. La malavita sa meglio di noi onesti o presunti tali cittadini che il valore di un quintale di immondizia smaltito rende meglio dello spaccio, ed è legale! Non facciamoci meraviglia quindi se assistiamo a questa vergogna planetaria. Siamo nel 2011 e certe scene non si vedono neppure nei paesi del quarto mondo. Dobbiamo intervenire ma come?

                                                      GLI INTOCCABILI (The untouchables).
Il film "the untouchables" narra di come un gruppetto di investigatori dell'FBI cerca di incastrare Al Capone. Uno dei protagonisti, quando viene interrogato da un collega su come incastrare il boss dei boss dice "Follow the money" "Segui i soldi e troverai il colpevole".
Basta seguire la scia che le operazioni di questo tipo lasciano e si troveranno i colpevoli. Sempre che ci sia la volontà di farlo da parte delle istituzioni.
Al sindaco di Napoli  De Magistris è il caso di dire che con le sue boutades elettorali (disse che in cinque giorni avrebbe messo tutto a posto) ha fatto una bella figura di merda. Scusate la franchezza delle espressioni ma con tutta questa sporcizia sembra ancora che la merda sia la cosa più onesta e pulita in questo momento a Sud di Roma.
Fa bene Luca Zaia e fa bene Umberto Bossi a dire che l'immondizia Napoletana non la vuole nessuno al Nord. E' vero! E' come se qualcuno andasse a cagare e chiedesse ad un altro di tirargli l'acqua. Se portassimo via l'immondizia da Napoli oggi, tra meno di un anno ci ritroveremo con lo stesso problema. C'è chi ha capito come funziona e lo sta capitalizzando. La miglior cosa l'ha detta ancora il Governatore del Veneto Luca Zaia. Il Veneto è disponibile ad inviare tecnici e "know how" per fronteggiare la situazione. Come disse il vecchio saggio " Se la gente di fiume ha fame invece di pescargli il pesce date loro la canna e la lenza ed insegnategli a pescare".

                          INSEGNAMO LORO  A PULIRSI L' IMMONDIZIA DA SOLI

Insegnamo ai Napoletani a tenersi puliti. Sarà sicuramente una mission impossible ma dobbiamo provarci. E' inutile sbraitare contro il governo e le istituzioni per una situazione che si sono creati da soli con la complicità della malavita. Un'ultimo consiglio a De Magistris; prima di promettere qualcosa in politica accertarsi che sia fattibile, altrimenti la promessa diventa un boomerang per le prossime elezioni, e questo piccolo umile consiglio valga per tutti gli aministratori vicini e lontani. I tempi sono cambiati. La verità è un dovere. Le promesse debbono essere mantenute.
Enhanced by Zemanta
0