Luca Zaia a proposito del sito con le falsità sulla sua vita privata

RINGRAZIO FOJADELLI E DAMIANO. RIGUARDO ALLA SFERA PERSONALE, PER ME SARÀ SEMPRE TOLLERANZA ZERO


Ringrazio per la correttezza dimostrata in questi giorni il Procuratore della Repubblica di Treviso Antonio Fojadelli, il Questore Carmine Damiano e i loro uomini. Non hanno lasciato possibilità di ombre od equivoci sui miei comportamenti personali. Hanno liquidato le infamie che un sito internet aveva diffuso contro di me e si è già provveduto ad oscurarlo.



E' stato chiarito che si è trattato di diffamazioni che, tra l'altro, non aiutano a far crescere il rapporto di stima e fiducia che i cittadini dovrebbero avere nei confronti delle Istituzioni. E la cosa mi ha fatto doppiamente male, perché oltre a diffamarmi sul piano personale, si è anche tentato di far passare la vergogna che sarei andato a divertirmi mentre 500.000 veneti erano alle prese con la gravissima alluvione che ci ha colpito. Quanto accaduto fa parte di un brutto clima nel quale ci troviamo a lavorare. Ringrazio anche quegli organi di stampa c he, pur avendo avuto sentore di tali liquami, li avevano derubricati alla voce infamia. Andrò avanti con decisione e senza sconti per nessuno nel difendere la mia onorabilità personale. Da parte mia il perdono ha un significato molto importante, ma quando, come in questo caso, viene toccata la mia sfera personale, il mio convincimento profondo è che non ci sia spazio per nessun tipo di tolleranza. Motivo per il quale, con tutte le mie forze e di fronte a chicchessia, in questo caso come in futuro, mi adopererò per far emergere la verità e chiedere alle autorità competenti le maggiori punizioni che la legge prevede.



Guarda la conferenza stampa tenutasi presso la Questura di Treviso del questore Carmine Damiano e del procuratore della Repubblica Antonio Fojadelli giovedì 11 novembre 2010.





www.lucazaia.it
0